mercoledì 24 dicembre 2014

"P.U.M.S." - Piano urbano mobilità sostenibile.

Ieri sul Piccolo è uscito l' articolo relativo alla conferenza stampa tenutasi lunedì a Monfalcone per la presentazione del "P.U.M.S. - Piano urbano mobilità sostenibile".
I comuni di Monfalcone, Ronchi e Staranzano si doteranno di questo strumento innovativo rispetto al Piano Urbano del traffico (PUT) vigente, piano che è incentrato principalmente sul traffico veicolare e deve essere verificato periodicamente.
Il PUMS invece mette al centro l' utenza debole, ovvero pedoni, bici, trasporto pubblico e infine traffico privato.
Il percorso progettuale sarà un percorso partecipativo, che porrà attenzione alle esigenze di mobilità di tutti.
La chiave per la buona riuscita di questa rimodulazione della mobilità credo sarà il riuscire a comprendere, ovvero modificare abitudini consolidate in un ottica di maggior sostenibilità, che esistono alternative valide al trasporto in automobile.

Ma che cos'è il PUMS?
Queste sono le  linee d'indirizzo del PUMS, strettamente correlate fra loro, dalle quali discenderanno obiettivi strategici, azioni e programmi attuativi, corredati da indicatori dedotti dal monitoraggio dei
rilievi del traffico

1.
 garantire e migliorare l'accessibilità al territorio 
Il fine è quello di governare l'accessibilità al territorio in relazione alla diversa offerta delle modalità di trasporto e calibrarla rispetto alle necessità, attraverso l'analisi delle diverse esigenze e tipologie di mobilità espresse dai cittadini, compresi in tutta  l'area Mandamentale, da quella sistematica(casa-lavoro, casa-scuola), a quella erratica (svago, loisir...), e studiare quali possono essere le misure da adottare per le diverse tipologie, in rapporto alle esternalità economiche e sociali; 
2.
garantire e migliorare l'accessibilità alle persone
Il principio di accessibilità è alla base di ogni componente del sistema della mobilità urbana, dalla mobilità collettiva a quella individuale motorizzata, ciclabile e pedonale. La Città intende quindi sostenere il diritto di tutti a muoversi nello spazio urbano attraverso la fruibilità del trasporto pubblico, il miglioramento dell'accessibilità degli spazi pubblici ai pedoni, l'integrazione e completamento dei percorsi ciclabili. Risulta necessario risolvere l’attraversamento delle principali arterie ed infrastrutture di trasporto per la ricucitura e fruibilità del territorio mandamentale. 
3.
migliorare la qualità dell'aria e dell'ambiente urbano 
E' assodato che i trasporti, in particolare la circolazione veicolare privata, sono una delle fonti principali dell'inquinamento atmosferico e del rumore in ambito urbano. Le stringenti norme europee di contenimento delle polveri sottili ed altri gas inquinanti (Nox, CO2, Ozono, ecc.), nonché del rumore, pongono le città di fronte a sfide quasi impossibili da risolvere. Saranno sviluppate politiche ed azioni che incentivino le forme di mobilità sostenibile per l'ambiente e contemporaneamente disincentivino la mobilità più inquinante; 
4.
aumentare l'efficacia del trasporto pubblico 
Obiettivo irrinunciabile per conseguire risultati sul fronte della sostenibilità ambientale dei trasporti e per riqualificare gli spazi urbani di relazione è di indurre un riequilibrio della domanda di trasporto tra collettivo e individuale a favore del primo, in modo da diminuire la congestione, favorire l'intermobilità, migliorare l'accessibilità alle diverse funzioni urbane. Tutto ciò comporta una politica incisiva della mobilità che ponga particolare attenzione a rendere il trasporto pubblico più efficace, appetibile e progressivamente usufruibile da parte di tutti. 
5.
garantire efficienza e sicurezza al sistema della viabilità e dei trasporti 
Si dovrà procedere con gli adeguamenti della rete stradale, sia della maglia principale, costituita dalle direttrici d'ingresso e dai viali storici, sia della viabilità secondaria, di quartiere e locale, coniugando le diverse necessità richieste dalla compresenza di più funzioni (residenziali, commerciali, scolastiche, ecc), compresa l'efficienza del servizio di trasporto pubblico, il tutto perseguendo il miglioramento della sicurezza stradale in linea con gli obiettivi definiti dall'U.E. e dalla Regione FVG rispetto alla riduzione delle incidentalità; 
6.
definire il sistema di governo del Piano 
È necessario incrementare la comunicazione per informare e sensibilizzare maggiormente i cittadini sulle scelte strategiche della Città sulla mobilità sostenibile, soprattutto ove impattano fortemente su abitudini e bisogni individuali. Saranno predisposte campagne di informazione sulle alternative di mobilità e sulle convenienze economiche. Altrettanta importanza sarà data all'attività di monitoraggio per valutare l'avanzamento della messa in campo delle azioni previste dal Piano, con l'aggiornamento della banca dati del sistema della mobilità, e in parallelo verificando, con la messa in relazione dei dati, il raggiungimento degli indicatori finali, fissati come raggiungimento di ogni obiettivo. 
7.
pianificare con strategie sostenibili di lungo periodo
Gli strumenti di pianificazione e le sue varianti devono essere preventivamente valutati in considerazione degli obiettivi e degli interessi generali manifestati dal PUMS attraverso il cittadino, restituendo provvedimenti urbanistici garanti della sostenibilità ambientale e del principio costituzionalmente riconosciuto di “pieno sviluppo della persona umana”.

a distanza di sei mesi.....

Carissimi,
questo che troverete sotto è il testo relativo alle deleghe che ho in carica, presentato durante la prima sessione di audizioni  con i consiglieri comunali. Si tratta di una forma di "question time"; ogni assessore racconta l' operato recente e i consiglieri chiedono delucidazioni e avanzano proposte.
"Lo stato dell' arte" - così troverete titolato nel nel notiziario comunale in distribuzione durante queste festività sia questo  che gli altri testi degli assessori.

Andrea Corà 

Associazionismo

Le forme associative e aggregative sono una ricchezza quale si riconosce un valore insostituibile che rende il tessuto sociale staranzanese ricco e attivo sul territorio.
Il calendario delle manifestazioni ed incontri anima il paese durante tutto l’ anno. Il primo obbiettivo che questo assessorato si pone è di far crescere la relazione fra associazioni, per costruire una rete che permetta nuove forme collaborazione. 
L’ idea è di fare uno screening sulle criticità e punti di forza incontrando  le associazioni operanti sul territorio comunale: sarà il primo passo per iniziare a costruire una progettualità condivisa con chi vuole mettersi in gioco per migliorare il nostro paese. Proprio durante l’ ultimo consiglio comunale si è deciso di istituire una commissione per costruire assieme  un “Regolamento per la cura e la rigenerazione dei beni comuni”, un documento destinato a rispondere alle richieste di associazioni e singoli cittadini di essere utili al proprio paese. 
Ma concretamente, cosa si potrebbe fare? 
Un piccolo esempio di cura, in questo caso dell’ ambiente, è stata la collaborazione realizzata durante la Sagra de le raze con il  comitato No profit, le associazioni e Isa Ambiente, introducendo la raccolta differenziata durante la festa, con risultati soddisfacenti. 

Mobilità sostenibile / Polizia Municipale

L’ obbiettivo è quello di promuovere azioni che migliorino l’ accessibilità delle persone e del territorio, la sicurezza stradale,  la qualità dell’ aria e dell’ ambiente urbano, del trasporto pubblico, della viabilità e i trasporti.
La prima azione concreta in questo senso è stata l’ istituzione della “Settimana europea della mobilità sostenibile”. Abbiamo portato due classi di ragazzi assieme agli insegnanti e la Polizia municipale a Gorizia presso la Motorizzazione civile per una lezione sulla sicurezza stradale, iniziativa che sarà riproposta nella prossima primavera. E’ stato distribuito un questionario per raccogliere indicazioni sui modi di spostamento dei cittadini durante la Sagra e poi presentato in un incontro pubblico dove è stato riproposto il “Piano intercomunale del trasporto”, lo strumento che Monfalcone, Ronchi e Staranzano  hanno costruito assieme per regolare il traffico veicolare. Strumento che verrà sostituito dal P.U.M.S. - “Piano urbano mobilità sostenibile” -  che ribalta l’ attuale  idea della  mobilità, mettendo al primo posto l’ utenza debole, cioè i pedoni e le biciclette.
Sempre durante la settimana della mobilità,  assieme ai cittadini di S. Canzian, Ronchi, S. Pier, Turriaco abbiamo pedalato sui territori comunali e le piste ciclabili con l’ obbiettivo di promozione dell’ uso della bicicletta e delle modalità di sicurezza da adottare nei percorsi urbani. A Staranzano, nell’ attraversamento del centro, abbiamo sperimentato l’ istituzione delle zone 30, previste dall’ attuale Piano del traffico, che saranno definitivamente introdotte nei prossimi anni. A cosa servono? Servono a far convivere le bici e le macchine in sicurezza nelle situazioni dove non è possibile fare la pista ciclabile.
Ci sono state segnalazioni di criticità su diverse strade del paese, per esempio l’ accesso al plesso scolastico o via de le Milie, oppure l’ incrocio di via Dobbia con via Staranzano, luogo purtroppo dove si verificano frequentemente incidenti stradali. Per eliminare queste problematicità verranno effettuate opere prima provvisorie di moderazione del traffico, tipo riduzioni di carreggiata o riduzione della velocità; è buona cosa effettuare prima una sperimentazione per poi passare ad opere definitive. 

Informazione/partecipazione/rapporti con i cittadini

L’ informazione è lo strumento necessario per costruire un buon rapporto con la cittadinanza; deve essere preso in considerazione in qualsiasi azione che l’ amministrazione realizza, attraverso i canali istituzionali e informali.
Il sito internet  è il collettore dove queste informazioni trovano  il loro giusto collocamento, ma non solo. Diverse persone non usano questi mezzi per l’ accesso alle informazioni, quindi le forme cartacee come questo notiziario dovranno essere sempre più capaci di informare sulle tante iniziative che avvengono nel paese. A tal fine sarà realizzata una sorta di restyling di questi strumenti, per renderli più agevoli di adesso.

In ultimo, e non a caso, la partecipazione è il sale di tutto quanto sopra scritto. E’ intenzione di questa amministrazione far sì che essa diventi una costante di metodo e di relazione con la cittadinanza. In questo primo semestre ci sono stati momenti di partecipazione come la presentazione del progetto del canile dell’ Ass. “La cuccia” e l’ incontro sul piano del traffico. In futuro è intenzione di indire assemblee pubbliche come già fatte in passato sui temi del bilancio e della riforma degli Enti locali, che avrà un notevole impatto amministrativo nei comuni della nostra regione.

mercoledì 17 settembre 2014

Settimana della Mobilità sostenibile europea - 16-22 settembre 2014


Il ministero dell’Ambiente aderisce anche quest’anno alla Settimana europea della mobilità sostenibile, promossa dalla Commissione Ue con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull’impatto dei trasporti sulla qualità dell’aria e incoraggiarli a usare mezzi alternativi all’auto privata. “Our streets, our choice” è lo slogan dell’edizione 2014, che si terrà dal 16 al 22 settembre.  Uno slogan che vuole diffondere consapevolezza sul legame tra le scelte di mobilità – e quindi il traffico motorizzato e l’inquinamento atmosferico delle città - e una migliore fruizione degli spazi urbani. Un’occasione per i Comuni, le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni di tutta Europa per promuovere la diffusione della mobilità sostenibile e la qualità della vita, presentare proposte alternative e sostenibili per i cittadini e ottenere da loro un feedback utile. 

lunedì 8 settembre 2014

BISIACARIA ANTIRAZZISTA CASTING PUBBLICO per la campagna di comunicazione BISIACO NATO A...





























Sei nato/a in un altro paese del mondo o in un'altra regione italiana?

Vivi a Monfalcone o in uno dei paesi vicini?
Vieni a farti fotografare e dai il tuo volto per dire che le differenze arricchiscono le culture e dire no al razzismo!
Mostreremo i volti di una Bisiacaria che cresce!

Sabato 13 settembre dalle 15.00 alle 18.00 
sotto il campanile in via Sant'Ambrogio a Monfalcone 
(in caso di maltempo nella sala riunioni al secondo piano del Palazzetto Veneto sempre in via Sant'Ambrogio)

In un'aria di festa, verranno scattate le fotografie a chi vorrà dare il volto alla campagna del progetto Bisiacaria Antirazzista.

TUTTI INVITATI, NESSUNO ESCLUSO!!

Il Casting Bisiaco nato a... è inserito nel progetto di riqualificazione della zona centro e di Coesione Sociale del Comune di Monfalcone.

Il progetto Bisiacaria Antirazzista è gestito da Tenda per la Pace e i Diritti in collaborazione con Comune di Staranzano e associazione Benkadì ed è finanziato dalla Provincia di Gorizia all'interno del Piano Territoriale per l'Immigrazione.

Info: tendapace@gmail.com   / 3497499526

Vieni! Coinvolgi! Diffondi!

Prossima iniziativa di Bisiacaria Antirazzista: 23 settembre ore 20.30 Kinemax di Monfalcone proiezione di "EU 013. L'ultima frontiera" l'unico film documentario girato all'interno dei centri italiani di detenzione per migranti. Presente alla proiezione l'autrice e giornalista Raffaella Cosentino

Tenda per la Pace e i Diritti




venerdì 5 settembre 2014

Resoconto del Consiglio comunale del 3 settembre 2014

Inizio ore 18:00
Fine ore 22:15

presenti: Partito Democratico: Faraone,  Zearo, Presot , Rossi , Zorzet, Braida, Nogherotto, Staranzano partecipa: Bortolotto
Forza Staranzano: Matteucci,
Movimento 5 stelle: Deiuri, Di Nunzio, Vidoz, Ritossa.
Alternativa per Staranzano: Ritossa, Pusateri (dalle ore 19.30)

Assenti: Massimiliano Di Chiara (Pd) Paola Francesca Moretto (Pd)

1 -  comunicazioni del sindaco
Il sindaco relaziona sulla situazione della struttura di raccolta rifiuti di Pecol dei lupi -  per la chiusura del sito, si dovrà procedere con  la copertura dei depositi di rifiuti con materiale inerte che permetta di procedere successivamente con le procedure relative al post mortem, cioè di usufruire dei finanziamenti per le opere di chiusura del sito, a carico della Regione.
Questo passaggio farebbe sì che i costi che

mercoledì 6 agosto 2014

European Mobility week



Il Ministero dell’Ambiente aderisce anche quest’anno alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, condividendone gli obiettivi, svolgendo un ruolo di coordinamento nazionale e di supporto delle iniziative e degli eventi attuati da Comuni e associazioni, nonché promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini e specifiche azioni a carattere nazionale.
L’edizione 2014 della Settimana Europea della Mobilità, promossa dalla Commissione Europea con l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani, si terrà dal 16 al 22 settembre prossimi e avrà come slogan “Our Streets, Our Choice”. Possono aderire

Cronache dal comune del mese di luglio 2014

Riprendo i racconti dalla giunta delle ultime settimane, fino a fine luglio

Nella settimana dal 7 al 13 luglio ho avuto un incontro assieme a Bertogna dell' associazione Dream team (ciclismo sportivo) che ha la disponibilità di una sala presso l'area dell'ambulatorio comunale, in via Dobbia. La richiesta era di liberare la saletta occupata principalmente da trofei e coppe accumulate nel tempo, per fare spazio al Club 33 ACAT (alcolisti in trattamento) che attualmente non hanno uno spazio per le loro riunioni. Si è concordato che a breve libereranno la stanza.
A seguito di una richiesta del Movimento 5 stelle di poter filmare e riprodurre in streaming le sedute del consiglio comunale, il sindaco Marchesan ha ritenuto di rispondere a questa richiesta dando la disponibilità del comune ad assumere questa richiesta, peraltro condivisa da più gruppi consiliari.

domenica 6 luglio 2014

Cronache dal comune: 3 settimana

Questa settimana si è aperta con il secondo consiglio Comunale tenutosi il lunedì con un “pre consiglio” dove sono state consegnate delle targhe di ringraziamento  alle società e ai singoli che hanno ottenuto recentemente risultati sportivi di rilievo.
Per il resoconto del consiglio comunale vi rimando al link sul nostro blog.

Martedì invece sono stato invitato alla riunione di coordinamento delle associazioni per la Sagra de le raze.
Il comitato “No profit”, che ha l' incarico da parte del comune di organizzare la sagra, è formato dai rappresentanti delle associazioni, e ha il comitato di gestire l' organizzazione dell' evento.
Nello specifico, le associazioni comunicano al comitato

martedì 1 luglio 2014

resoconto del Consiglio comunale del 30 giugno 2014

Riprendo i resoconti dei consigli comunali per raccontare per sommi capi e tralasciando i dibattiti quanto è stato discusso e presentato in consiglio comunale
Ieri c'è stato un pre–Consiglio Comunale ALLE ORE 17.00, dove c'è stata la consegna di riconoscimenti ad associazioni e persone chi si sono particolarmente distinte in campo sportivo e culturale.


Consiglio comunale 30 giugno 2014 - ore 18.00
ordine del giorno:
1. Surroga Consiglieri Comunali dimissionari
2. Comunicazioni del Sindaco
3. Approvazione verbali seduta precedente
4. Approvazione Rendiconto finanziario esercizio 2013
5. Interrogazioni, interpellanze e mozioni

presenti:
giunta con mancante Boscarol
tutti i consiglieri

1
surroghe in consiglio comunale
Sale a assessore Matteo Negrari, e subentra Riccardo Faraone per Sinistra per Staranzano

domenica 29 giugno 2014

seconda settimana ........

Lunedì ci siamo incontrati Genni, Mauro Bertogna, Serena Francovig ed io per la definizione del progetto di cittadinanza attiva e solidale promosso da Benkadì relativo ad un bando della Fondazione Carigo in scadenza il 30 di giugno.
L' incontro è stato necessario al fine di dare il parternariato del comune all' iniziativa, che coinvolgerà altre associazioni di Staranzano per competenze. Il percorso sarà di portare nelle scuole del nostro comune.
Il progetto si pone l' obbiettivo di sviluppare

giovedì 19 giugno 2014

prima settimana da assessore

Ciao a tutti,
uno dei problemi che abbiamo individuato nel far conoscere ai cittadini "cosa succede a palazzo" era la forma con cui veniva fatta. Anche perché, adesso la curiosità è ancora alta, ma poi il rischio è che con il passare del tempo la tensione calasse, e quindi ecco qua un "diario dell' assessore", che non vi prometto sarà settimanale, ma scriverò sul blog quando ci sarà qualcosa da raccontare.
Scriverò sulle decisioni prese in giunta, per il consiglio comunale se ne occuperà qualcun altro. State certi che non mi limiterò solo alle cose tecniche, informative, ma racconterò anche il lato "umano" di questo incarico.
Dunque, martedì scorso c'è stato il primo consiglio comunale, e per chi c' era, lo scenario era di tre persone sedute dalla parte della giunta e precisamente il sindaco Riccardo Marchesan, il segretario comunale Riccardo Masoni (e siamo a due...) e lo scrivente Andrea Corà, assessore alla mobilità sostenibile, associazionismo, partecipazione e polizia urbana. Il resto degli assessori sedevano nei seggi dei consiglieri, in quanto già nominati dal sabato prima, ma non ancora dimessi dalla carica di consigliere.
Il momento clou della serata è stata la dichiarazione programmatica del sindaco, che deve necessariamente essere fatta per legge a distanza di 12 giorni dalla proclamazione del Sindaco e degli eletti. inoltre, deve essere istituita la commissione elettorale, votando i delegati a presiederla, che sono : Zearo (Pd), Bortolotto (Sp) e Zorzet (Pd).
Cosa fanno? Ad ogni elezione devono comporre le liste degli scrutatori ai seggi; il presidente invece lo designa la prefettura.
Dopo la dichiarazione programmatica del sindaco, ci sono state le dichiarazioni dei consiglieri di maggioranza ed opposizione. Luca, neo eletto in consiglio comunale per SP ha letto un intervento che  linko qui 
E' stato un consiglio breve, iniziato alle 20.30 e terminato attorno le 22.30.
Successivamente al consiglio, abbiamo fatto la prima giunta, anch'essa brevissima, in quanto c' era la necessità di approvare due delibere in scadenza per la richiesta di contributi regionali  riguardanti le richieste di partenariato per il progetti e programmi di attività culturali  per l'accesso al finanziamento regionale CULTURA 2014, bando SCUOLE MUSICA e bando EVENTI.
Il parternariato del comune si riferisce all' Associazione Musicale INCONTRO di Staranzano per il programma SCUOLE MUSICA e Associazione COMITATO DELLE ASSOCIAZIONI NO PROFIT di Staranzano, programma EVENTI (Sagra de le raze).
Il resto della settimana ho avuto un incontro con l' ufficio cultura e associazionismo, precisamente con Stefania e Mauro (Bertogna) che mi ha relazionato sulle competenze dell' ufficio.
Lunedì invece ho avuto un incontro con Erika Boscarol, vice sindaco con deleghe ai lavori pubblici, ambiente e urbanistica, che mi ha illustrato il progetto della rotonda di via Brasizza a cura della Provincia, che eliminerà secondo il piano del traffico intercomunale, adottato 3 anni fa, il semaforo di Bistrigna. I lavori sono imminenti, difatti venerdì mattina avremmo un incontro con i tecnici della provincia per le ultime indicazioni a fronte del progetto.
Mercoledì invece ho avuto un incontro con l' associazione Club 33 Boboler che si occupa del sostegno agli alcoolisti in trattamento. Non sapevo, ma a Staranzano esistono 2 associazioni, che fanno riferimento all' Associazione club alcolisti in trattamento (ACAT). Questo perché la terapia familiare che seguono è per piccoli gruppi, al max 15 persone.
La loro sede attualmente è in via Dobbia, dove c'è l' ambulatorio comunale, per intendersi vicino la pescheria di Mariucci, e necessitano di un ambiente più grande dell' attuale.
Ci sono degli spazi da liberare in quella sede, e quindi abbiamo intravisto la possibilità di soddisfare la richiesta.
Mi sono incontrato anche con il comandante della polizia Comunale Mariangela Della Picca, a cui ho chiesto lo stato di fatto dell' ufficio, ovvero le pratiche recentemente evase, quelle in corso d' opera e quelle da evadere.(la stessa cosa è stata richiesta all' ufficio cultura)
Lei mi ha detto che l' ufficio prevalentemente opera in tempo reale, ovvero che le pratiche vengono trattate in tempi ristrettissimi; confermo, in quanto più volte ho avuto a che fare con l' ufficio.
Oggi, giovedì 19 giugno, avremo la 2 giunta , alle 18.00, ma di questo vi racconterò la prox volta

Andrea

giovedì 12 giugno 2014

Dichiarazioni Programmatiche del Sindaco Riccardo Marchesan

Saluto

Care consigliere, cari consiglieri, cari colleghi della Giunta,
cittadine e cittadini,
fatemi innanzitutto rivolgere il mio primo pensiero ai nostri cittadini di Staranzano ai quali porgo il mio saluto e sincero ringraziamento per la loro presenza in questa aula consiliare.
Il mio personale ringraziamento, unito a quello della maggioranza che mi onoro di rappresentare, va a tutti i cittadini che con il loro voto hanno assegnato a noi il compito di governare Staranzano per i prossimi 5 anni.
Il mio pensiero e ringraziamento va anche ai dipendenti di questo Comune che nel periodo elettorale con disponibilità, dedizione e competenza hanno intensamente lavorato per espletare al meglio le loro funzioni durante le elezioni e infine un saluto lo invio anche a tutti gli altri dipendenti per il loro indispensabile contributo dato con competenza, correttezza e impegno nella gestione amministrativa.
Intervento
Assumere il ruolo di Sindaco di Staranzano giurando sulla Costituzione Repubblicana mi onora.
Questo doveroso atto mi impone di ricordare che la nostra Costituzione stata una conquista dei cittadini dopo la dura lotta di liberazione e non una gentile concessione di un potentato al comando di un Paese che quotidianamente va difesa.
E’ previsto solo il giuramento del Sindaco

Intervento gruppo consiliare per l’ insediamento del nuovo consiglio comunale per il mandato amministrativo 2014/2019



La lista civica Staranzano Partecipa è nuovamente parte di questo consiglio comunale dopo cinque anni di esperienza all’opposizione. Di questa rinnovata opportunità ringraziamo gli elettori che ci hanno sostenuto e che hanno condiviso in questi anni un percorso politico innovativo e partecipativo.
La nostra è stata un opposizione sempre costruttiva, mai scaduta nella contrapposizione strumentale o ideologica,
ma che purtroppo non ha trovato sponda nell’ allora maggioranza che ha amministrato questo paese negli ultimi 5 anni.
5 anni dove non c’è stato spazio per un dialogo sulle nostre proposte.

Perché coalizzarsi allora con chi non ci ha ascoltato per cinque anni?

Una bella domanda… che abbiamo posto al PD e a Sinistra per Staranzano

La nuova giunta del comune di Staranzano


SEGUICI PER E-MAIL!!